Corsi di inglese in Inghilterra e Scozia, Corsi di Inglese in Irlanda, Vacanza Studio Ragazzi Inghilterra e Scozia, Vacanza Studio ragazzi Irlanda, Corsi e Lezioni in Italia Homepage
Corsi di Inglese in Irlanda / informazioni generali  
Informazioni utili per un soggiorno in Irlanda
I documenti
I soldi
I negozi e le banche
Trovare lavoro
Un occhio al clima
Telefono e Cellulare
Il servizio sanitario
Altre curiosità

I documenti

Per i cittadini italiani e degli altri paesi UE, è necessaria solo la carta d'identità valida per l'espatrio oppure il passaporto. Per tutte le altre nazionalità si consiglia di mettersi in contatto con l'Ambasciata o il Consolato Irlandese prima di partire poiché potrebbero essere necessari dei visti.

Per quanto riguarda la macchina, se volete portarla con voi, ènecessario il libretto di circolazione. La patente italiana èvalida anche in Irlanda anche se...la guida è a sinistra!


I soldi

La moneta in vigore nella Repubblica d'Irlanda è l'Euro, come in Italia. Sono dappertutto accettate carte di credito VISA e MASTERCARD.


I negozi e le banche

I negozi hanno orari e giorni di apertura variabili. In genere aprono tra le 9.00-9.30 per chiudere tra le 17.30 e le 18.00.
I negozi di alimentari e le edicole sono aperti anche la domenica. Giovedì è il giorno dell'apertura prolungata fino alle 20.00 di sera. Un numero sempre più grande di negozi apre anche domenica pomeriggio, a Dublino e a Galway soprattutto. D'estate a Kilkenny, capitale turistica dell'Irlanda, rimangono aperti anche fino alle 22.00.
Gli uffici postali, i Post Offices, sono aperti dalle 9.00 alle 16.30 del pomeriggio (il sabato fino alle 12.30). L'ufficio postale di Dublino è su O'Connell Street ed èaperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20; la domenica dalle 10.30 alle 18.30. Spesso nei centri minori l'uffico postale sorge addirittura all'interno di un supermercato!
L'orario di apertura delle banche è generalmente dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.00; nei piccoli centri, però, possono rimanere aperte solo un giorno o due alla settimana!

Trovare lavoro

Chi intende soggiornare e lavorare in Irlanda per un periodo inferiore a 3 mesi, non ha bisogno di alcun permesso. Al contrario, se si ha intenzione di restarvi per un periodo maggiore è necessario farsi rilasciare la carta di soggiorno dal Dipartimento di Giustizia di Dublino o presso la stazione di polizia locale.

Se siete alla ricerca di un posto di lavoro potete rivolgervi a :

1.Il FàS (Foras àiseanna Saoithair - National Employment and Training Authority ) l'ufficio pubblico di collocamento, gestito dal Department of Enterprise, Trade and Employment (Ministero irlandese dell'Impresa, il Commercio e l'Occupazione). Qui si può richiedere l'assistenza di un Placement Services Officer (consulente per l'occupazione) e usufruire di una serie di strumenti per la ricerca di un posto di lavoro. Per saperne di più cliccate su www.fas.ie.

2.Centri di Informazione Giovanile (Youth Information Centres - www.youthinformation.ie ) gestiti dal Dipartimento dell'Educazione.

3.Centri Risorse per la Disoccupazione (Unemployment Resource Centres) che offrono ai disoccupati consigli e informazioni legate all'occupazione.

Non si può aprire il conto in banca se prima non si ha un lavoro, e non si può affittare una casa se prima non si hanno lavoro e conto in banca. I cittadini dell'Unione Europea che lavorano in Irlanda hanno gli stessi diritti dei lavoratori irlandesi quanto a retribuzione, condizioni di lavoro, diritti sociali ed iscrizione al sindacato.

Per ottenere un lavoro èessenziale avere una discreta conoscenza della lingua inglese sia a livello orale (di comprensione e conversazione) che scritto. Per alcuni profili professionali - specie del settore turistico e alberghiero, la conoscenza della lingua italiana o di altre lingue può rappresentare un vantaggio.

Un occhio al clima

Come tutti sappiamo, il clima irlandese è uno spettacolo costante: nel breve arco di una sola giornata si possono manifestare pioggia e sole addirittura nello stesso tempo! I primi giorni la velocità con cui cambia il tempo lascerebbe stupefatto chiunque. Ma ci si abitua in fretta e presto si imparerà a portarsi sempre dietro un impermeabile. Si consiglia di mettere in valigia indumenti pesanti, un impermeabile e un ombrello…sicuramente vi torneranno utili per affrontare i frequentissimi acquazzoni!

Il clima ècomunque mite-temperato con temperature che d'estate si aggirano tra i 14°C e i 20°C, d'inverno tra i 5°C e gli 8°C.
Controllate le condizioni metereologiche della città dove intendete andare cliccando ad esempio su http://it.weather.yahoo.com/europa/Irlanda/ !


Telefono e Cellulare

Per telefonare da rete fissa:

- Dall'Irlanda all'Italia: comporre 0039 + il numero telefonico desiderato compreso lo 0 del prefisso.

- Dall'Italia all'Irlanda: comporre 00353 + il prefisso della città senza lo 0 + il numero telefonico desiderato

Tariffa di chiamata ridotta tutti i giorni dalle 18.00 alle 8.00; il sabato, la domenica e tutti i giorni festivi.

Per telefonare all'estero potete utilizzare le tessere telefoniche internazionali che offrono forti riduzioni rispetto alle tessere tradizionali. Queste tessere non vanno inserite nella fessura dell'apparecchio telefonico perchè quello che si acquista èin effetti un numero scritto sul retro della tessera e che vi da un "tempo credito". Visitate il sito www.thephonecardsite.com per scegliere la carta telefonica prepagata più economica per chiamare dall'Irlanda in ogni parte del mondo!

Per addebitare la chiamata completamente al destinatario richiedete il servizio Italy Direct. Vi risponderà un operatore italiano. Dall'Irlanda: 1-800-55-00-39. Alla tariffa dovuta per i minuti di conversazione viene applicata una sovrattassa di circa 3 Euro. Per informazioni in Italia chiamate il 176. Cabine della EIRCOM.

Chi si reca in Irlanda può portare con sé il proprio telefono cellulare senza problemi. La rete di telefonia irlandese lo identifica come 'ospite' straniero e per questo addebita un costo di chiamata internazionale ogni qualvolta si faccia una chiamata, sia essa verso l'Italia che all'interno della Irlanda.
Chi vi chiama dall'Italia è come se facesse una normale telefonata nazionale.
La differenza fra la tariffa di chiamata nazionale e quella internazionale sarà addebitato a voi, anche nel caso in cui siate voi a ricevere la telefonata.
Per ulteriori informazioni vi invitiamo a contattare il Servizio Clienti del vostro gestore di telefonia.


Il Servizio Sanitario

È bene portare con sé il modello E111 che apre il diritto - sul territorio di uno stato membro dell'UE - alle cure sanitarie nel caso in cui lo stato di salute della persona necessiti di prestazioni immediate. Tali prestazioni sono in caso di malattia, maternità o infortunio.
Il modello E111 viene rilasciato gratuitamente dall'azienda ASL d'iscrizione a tutti i cittadini italiani.

La prestazione sanitaria avviene in base alle regole vigenti nello stato di temporaneo soggiorno, per cui, ove sia previsto il pagamento di un ticket, questo èa carico dell'assistito e non si può pretenderne il rimborso al rientro in patria. Si consiglia, quindi, di stipulare in anticipo una polizza assicurativa.

999 èil numero di emergenza in Irlanda che vi permetterà di entrare in contatto con la polizia, ambulanza, pompieri, soccorso alpino o marittimo.

Altre curiosità…

Il voltaggio elettrico normalmente in uso in Irlanda è 220v e le prese di corrente sono a 3 buchi: del tutto incompatibili con quelle degli altri paesi europei. E' quindi indispensabile munirsi di apposito adattatore e/o convertitore elettrico per elettrodomestici! Per i piccoli elettrodomestici che consumano poco (es. i rasoi) non c'è problema, in quanto in ogni bagno troverete prese di corrente adeguate che possono anche essere utilizzate. Ma non provate ad attaccare apparecchi più potenti (es. asciugacapelli), altrimenti salterà il fusibile!
Tutte le prese elettriche a muro sono dotate di interruttore. Se il vostro apparecchio elettrico non funziona, prima di farvi prendere dal panico, controllate che l'interruttore sia acceso!

Per i fumatori èassolutamente proibito fumare all'interno di tutti i locali pubblici. Gli irlandesi sono molto rispettosi di questi divieti, per cui negli aeroporti, nele stazioni, nei pub, nelle caffetterie, negli ostelli o B&B...vige il divieto. Nella maggior parte dei ristoranti, sia quelli più chic sia quelli più economici, la divisione tra fumatori e non èsempre pi netta. Le sigarette oltertutto vengono vendute a prezzi davvero proibitivi, circa 4-5 Euro a pacchetto!